Domande frequenti su Kalapa Clinic

Sono molte le domande che ci vengono poste in merito a Kalapa Clinic e i trattamenti con la cannabis terapeutica. Per questo abbiamo creato una lista delle domande frequenti che possono rispondere ad alcuni dei suoi dubbi.

Se non trova la risposta al tema al quale è interessato, puoi scriverci a consulenza@kalapa-clinic.com 

Kalapa Clinic è una clinica medica specializzata in trattamenti con cannabinoidi. In questa contiamo di medici qualificati che offrono assistenza professionale e forniscono informazioni riguardo a terapie alternative che prevedono l’uso di cannabis terapeutica.
Abbiamo 2 cliniche mediche fisiche, una a Barcellona e una a Tenerife. Inoltre offriamo anche consulti tramite videoconferenza, via Skype, per coloro che non possono essere fisicamente presenti nei nostri consultori.
Per prima cosa si ponga in contatto con noi. In base al tipo di patologia, la indirizzeremo a uno dei servizi che potranno orientarla a questo tipo di terapie alternative.
I medici di Kalapa Clinic lavorano sulla base di diagnosi precedenti e per questo è richiesto di portare con voi la vostra cartella clinica. In questo modo si può determinare qual è il trattamento più appropriato.
No, Kalapa Clinic non vende alcun tipo di trattamento. I medici vi consiglieranno il dosaggio e la frequenza di somministrazione adatti alle vostre esigenze personali e verranno suggeriti alcuni dei produttori di oli di CBD, dei quali sappiamo che seguono un rigido controllo di qualità e con una percentuale esatta di CBD, per poter assicurare una terapia monitorata.
No, i trattamenti sono a base di cannabis terapeutica in forma di olio di CBD. Si tratta di un estratto dalla pianta di cannabis con alte quantità di cannabidiolo. In questo modo, si mantengono tutte le proprietà benefiche della pianta, senza indurre effetti negativi.
L’olio di CBD, che è uno dei cannabinoidi della pianta di cannabis, non possiede alcun effetto psicoattivo. Se viene prescritto l’olio di CBD per il ciclo di trattamento, non si verificheranno eventuali strane sensazioni.
L’olio di CBD è un olio presente in uno dei cannabinoidi della pianta di cannabis. Questo cannabinoide, comunemente chiamato Cannabidiolo, ha dimostrato in seguito a diversi studi medici, di possedere proprietà terapeutiche, rendendolo efficace nel trattamento di diverse patologie. Ed è stato efficace anche nell’alleviare i sintomi di malattie rare come l’epilessia refrattaria, dove vi sono pochi trattamenti conosciuti.
I cannabinoidi sono composti naturali presenti nella pianta di cannabis, chiamati fitocannabinoidi. Più di 111 fitocannabinoidi sono stati scoperti, ma quelli che stanno mostrando un grande potenziale per scopi medici, e che dietro diverse ricerche mediche possiedono un alto potenziale di miglioramento, sono il cannabidiolo (CBD) e il tetraidrocannabinolo (THC).
La cannabis è stata utilizzata a scopo terapeutico per centinaia di anni. In diverse culture di tutto il mondo si hanno riferimenti che la cannabis ha contribuito a curare varie malattie. Il Dr. Raphael Mechoulam, dopo diversi anni di ricerca medica, ha dimostrato il suo potenziale terapeutico ed ha distinto i diversi cannabinoidi all’interno della pianta, determinando come questi agiscono e le loro caratteristiche terapeutiche.
Le ricerche si sono focalizzate principalmente su 2 fitocannabinoidi: il Cannabidiolo (CBD) e il Tetraidrocannabinolo (THC).

E’ probabile che esistano altri cannabinoidi che posssono offrire un alto potenziale terapeutico che anocra non è stato scoperto.

Tra il potenziale terapeutico del Cannabidiolo (CBD), questo è noto per essere un potente antinfiammatorio, che fornisce sollievo a coloro che soffrono di infiammazioni croniche. Possiede anche proprietà analgesiche a basse dosi, che possono aiutare ad alleviare i dolori nei pazienti.
Il THC è il cannabinoide psicoattivo della cannabis, che sta cominciando ad essere oggetto di ricerche a fini terapeutici. Ci sono diversi studi attualmente in corso che stanno determinando il potenziale del THC nell’eliminare le cellule cancerose o nell’aiutare le persone affette da Alzheimer a distruggere le molecole che favoriscono la distruzione cellulare.
Gli altri cannabinoidi più noti al momento sono il CBDA e il THCA (non psicoattivi presenti nella pianta fresca) – CBD cannabidiolo – 9THC Delta9Tetrahydrocannabinol – CBN cannabinolo – CBG cannabigerolo – CBC Cannabicromene – 8THC Delta8Tetrahydrocannabinol.

Esistono ricerche mediche che iniziano a determinare il potenziale di ognuno di questi.

Esistono diversi tipi di cannabinoidi e principalmente di distinguono per la loro origine.

Se viene classificato come Fitocannabinoide significa che è derivato da una pianta, in questo caso è la “Cannabis sativa L “, mentre i cannabinoidi che si trovano naturalmente all’interno del corpo sono chiamati endocannabinoidi.

Esistono anche i cannabinoidi sintentici, che possono essere sintetizzati attraverso reazioni chimiche in laboratorio per uso specifico e analisi scientifica.

Kalapa Clinic suggerisce trattamenti a base di oli di CBD, e così come anche con creme con CBD, utilizzate per il trattamento di malattie della pelle come la psoriasi.
La Clinica Kalapa offre solo i consulti, non vende i prodotti. A seconda del tipo di condizione di cui si soffre, e se necessario essere curati da un medico, si determinerà il costo per la consultazione.
In base al tipo di trattamento che le indicano i nostri professionisti, le sarà raccomandato i luoghi dove è possibile conseguirlo. Essi raccomandano sempre luoghi forniti di prodotti di altissima qualità, e dove può aver luogo una terapia controllata.
Le terapie proposte da Kalapa Clinic vengono monitorate perché specificano i milligrammi che devono essere somministrati per ognuno dei casi. Per questo motivo si consigliano prodotti, dei quali si conosce che abbiano un rigoroso criterio di controllo di qualità e che certificano la percentuale di CBD attraverso analisi.
Si, i trattamenti sono compatibili con la maggior parte dei farmaci ma è molto importante che ci informi riguardo a qualsiasi altro farmaco che sta assumendo. Alcuni farmaci possono aumentare o avere una riduzione dei loro effetti.
Non vi è alcun rischio di sovradosaggio, anche se è stato ingerito un volume superiore a quello prescritto. E’ comunque consigliato seguire le dosi indicate.
No. Il cannabidiolo (CBD) non produce effetti psicoattivi. Il CBD è uno dei cannabinoidi che riduce gli effetti psicoattivi generati da altri cannabinoidi, come il THC.
Il team in Kalapa Clinic solo suggerirà trattamenti con olio di CBD proveniente da aziende che offrono elevati standard di qualità e dove la percentuale di CBD è nota. Ugualmente si certifica che tali trattamenti siano esenti da pesticidi, metalli pesanti o elementi patogeni tipici di produzioni in casa.
No, Kalapa Clinic solo suggeriscetrattamenti a base di cannabinoidi prodotti naturalmente dalla pianta intera. Diversi studi indicano che i cannabinoidi sintetici non sono efficaci come i cannabinoidi estratti della pianta di cannabis.
È possibile visitare la pagina trattamenti sul sito web, in cui si elencano le diverse condizioni che possono essere trattate mediante cannabinoidi. Si consiglia di contattare direttamente l’indirizzo consulenza@kalapa-clinic.com e comunicare la vostra situazione. Costantemente aumentano il numero di ricerche sulla cannabis terapeutica e la sua efficacia nell’alleviare i vari sintomi come il dolore cronico, lo stress, l’ansia o la mancanza di appetito, per cui l’elenco di benefici della cannabis terapeutica cresce costantemente.
Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...