Essere fumatori nuoce alla salute. Però, se oltretutto sei asmatico, fumare può incrementare i rischi di questa patologia e peggiorare i sintomi. Detto questo, sembra illogico iniziare un trattamento dell’asma con cannabis.

Tuttavia, l’uso terapeutico della cannabis può essere significativamente efficace nel trattare i sintomi dell’asma. Infatti, nuovi risultati sui benefici medici della pianta di cannabis, hanno dimostrato essere una nuova scoperta per coloro che soffrono di malattie polmonari, con il potenziale di convertirsi in nuovi futuri trattamenti principali per questa malattia cronica.

Nel trattamento dell’asma con cannabis devo fumare?

Anche se la forma più conosciuta del consumare cannabis es fumare, ci sono altre forme consigliate per curarsi con la cannabis terapeutica. Soprattutto nel caso di terapie a lunga durata. La cannabis si può consumare per via orale, cn olio, o tramite vaporizzazione con inalatori liberi dal fumo.

Quali sono i benefici del curare l’asma con la cannabis terapeutica?

La cannabis terapeutica ha proprietà anti-infiammatorie. Infatti questo è uno dei principali benefici per curare l’asma con una terapia con cannabinoidi. La cannabis disincentiva l’infiammazione e l’apertura dei condotti del sistema respiratorio. Questo riduce la tosse e la sensazione di mancanza di respiro. Anche se molte persone credono che gli effetti del fumare cannabis e del fumare tabacco sono similari, in realità il tabacco ostruisce le vie respiratorie, la cannabis medicinale le apre.

Uno studio del 2012 pubblicato in The Journal della American Medical Association scoprì che le persone che soffrono di asma e fumano cannabis in forma moderata, sperimentano un aumento della funzione polmonare, senza soffrire di danno polmonare associato con le sigarette di tabacco.

No votes yet.
Please wait...