Uno dei grandi benefici della cannabis medicinale è la sua proprietà di indurre il rilassamento. In realtà, il cannabidiolo (CBD) è una cannabinoide molto efficace per trattare l’ansietà, che sia questa puntuale o cronaca. Ora, vari studi elaborati nel 2017 hanno evidenziato nuovi risultati nell’uso della cannabis terapeutica per trattare l’ansietà.

Recentemente è stata pubblicata una ricerca in Israele [1] che paragona l’effetto degli oppiacei con la cannabis medicinale in pazienti che soffrono depressione ed ansietà. L’obiettivo dello studio era di analizzare i livelli di depressione ed ansietà tra pazienti che soffrono di differenti tipi di dolore cronico, emicrania, artrite, fibromialgia ed altri e che si curavano con oppiacei e cannabis medicinale. Tra le persone che parteciparono alla ricerca, il 59% assumeva esclusivamente oppiacei, il 41% solo cannabis medicinale ed un 8,6 % entrambi.

Benché la relazione tra il cannabis e l’ansietà non sia ancora del tutto chiara, i pazienti che assumevano cannabis terapeutica per il dolore cronico sentirono un livello inferiore di depressione ed ansietà in paragone con coloro i quali utilizzavano oppiacei, e coloro che assumevano entrambi. Questo fenomeno viene spiegato per l’interazione dei cannabinoidi coi recettori del cervello, i quali riducono i comportamenti depressivi dei pazienti. D’altra parte, si è osservato anche che le varietà di cannabis concentrate di CBD (cannabidiolo) avrebbero più efficacia nella riduzione dello stato di ansietà.

Un altro studio ha verificato gli effetti del THC e del CBD in topi [2] per osservare i comportamenti di ansietà. Amministrarono ai topi alcune dosi di diversi cannabinoidi e lo studio dimostrò che, in situazione di stress, il CBD era più efficace come ansiolitico che in situazioni normali. Dato questa evidenza, lo studio ha confermato l’efficacia della cannabis medicinale per trattare l’ansietà e, più in concreto, l’uso del CBD per ridurre l’ansietà nelle persone che soffrono livelli di stress elevati.

[1] Journal of Affective Disorders, Volume 218, April 2017, Pages 1–7, Depression and anxiety among chronic pain patients receiving prescription opioids and medical marijuana, Daniel Feingold, Silviu Brill, Itay Goor-Aryeh, Yael Delayahu, Shaul Lev-Ran:

[2] Rock, E.M., Limebeer, C.L., Petrie, G.N. et al. Psychopharmacology (2017), Effect of prior foot shock stress and Δ9-tetrahydrocannabinol, cannabidiolic acid, and cannabidiol on anxiety-like responding in the light-dark emergence test in rats