L’emicrania può essere trattata con i cannabinoidi

Circa un milione di persone nel mondo soffrono di emicrania; questo significa che 1 persona su 6 è affetta da questa condizione, il che può essere veramente stancante e può influenzare la vita quotidiana.

Le emicranie sono un tipo particolare di mal di testa, che colpisce una specifica parte del cervello. Esse possono derivare da crisi epilettiche e possono durare da alcune ore ad alcuni giorni. La frequenza dell’attacco dipenderà dalla persona, che è perché ci sono coloro che possono avere un attacco a settimana, mentre ci sono altri che ne possono soffrirne ogni qualche mese.

I BENEFICI DI USARE LA CANNABIS PER L’EMICRANIA

Con un crescente numero di studi e ricerche sulla cannabis terapeutica, stiamo diventando più consapevoli del suo successo nel trattamento di sintomi di molte malattie; una delle quali è l’emicrania. Questi sono alcuni degli effetti benefici che il trattamento con cannabinoidi ha sull’emicrania:

  1. Proprietà Analgesiche: è la proprietà più salutare della cannabis per le emicranie. Il CBD può alleviare il dolore intenso, che è spesso provato dai pazienti.
  2. Proprietà Antiemetiche (anti-vomito): la nausea è una degli effetti indesiderati di questa malattia, di cui il CBD riesce a ridurre l’effetto.
  3. Prevenzione: in aggiunta all’essere un analgesico, il CBD può completamente neutralizzare gli attacchi di emicrania, se la terapia di cannabis medica è iniziato quando i primi sintomi sono stati individuati.
  4. Proprietà Anti-tremore: alcuni studi hanno identificato un’associazione tra emicrania e convulsioni. In particolare, ci sono persone con emicranie croniche che sviluppano un comune disordine motorio, chiamati tremori essenziali. Come con la sindrome di Parkinson, l’uso di cannabinoidi può diminuire i tremori causati dalle emicranie.

Uno studio sulla cannabis terapeutica e le emicranie è stato pubblicato lo scorso Maggio. I ricercatori hanno esamisato 121 pazienti, e 103 dei quali riportavano che la loro emicrania si era ridotta dopo aver consumato cannabinoidi. Complessivamente, c’è stata una significativa diminuzione nella frequenza delle emicranie (da 10.4 al mese a 4.6) nei pazienti in studio. Overall, there was a significant decrease in the frequency of migraines (from 10.4 per month to 4.6) among the patients being studied.

About Mario

Graduado en Lenguas y Culturas Modernas, Después de varios años de investigación personal y de participar en conferencias sobre el mundo del cáñamo industrial, me he unido a la redacción de Kalapa Clinic, donde he recibido formación directa de los médicos especializados de la clínica; esto me ha brindado la oportunidad de convertirme en un experto en las aplicaciones terapéuticas de los cannabinoides.

Es de esta manera donde mi pasión por el debate intercultural, las ganas de eliminar los perjuicios y conociendo el potencial terapéutico de la planta, se conjugan bajo un único objetivo: explicar a la mayor cantidad personas, los beneficios de los cannabinoides y como la planta de cannabis puede mejorar la vida de muchas personas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.