Cefalea o Mal di Testa

Esistono vari tipi di mal di testa. Per esempio, troviamo la cefalea di tipo tensivo, causata da una tensione muscolare, o l’emicrania, più intensa che altri tipi di fastidi. Il tipo di mal di testa può variare anche in base alla parte del corpo nella quale si sente il dolore, come nel caso del mal di testa da sinusite, che colpisce anche la parte frontale della testa e il viso.

Dall’altra parte, il mal di testa può essere un sintomo di altri malesseri lievi come la febbre, raffreddore o la sindrome premestruale. Inoltre, può essere anche un primo segno di problemi più gravi come tumori cerebrali, un rigonfiamento o infiammazione di una arteria o una intossicazione da monossido di carbonio.

Effetti della cannabis in caso di cefalea

  • Rilassante muscolare
  • Neuroprottetore
  • Analgesico
  • Diminuisce la frequenza e la intensità delle cefalee
  • Nessuan alterazione dello stato cognitivo

In breve

L’effetto dei cannabinoidi è noto per la diminuzione dell’intensità e della frequenza delle cefalee. I risultati degli studi realizzati suggeriscono che i cannabinoidi potrebbero offrire alcuni benefici come trattamento naturale, senza indicidere nello stato cognitivo come può avvenire con altri trattamenti.

Trattamento naturale per mal di testa e cefalea | Kalapa Clinic

Utilizare CBD per la
Cefalea

PIU’ INFO

Trattamento per cefalea con cannabinoidi

Il mal di testa causato da stress, stile di vita poco sano, mestruazioni o disturbi/malattie lievi può essere trattato con cannabis terapeutica. Esistono studi [1] che suggeriscono che i cannabinoidi possono avere un ruolo importante in diversi tipi di dolori alla testa, incluso l’emicrania e la cefalea a grappolo. A partire da queste ricerche, si ha scoperto che i cannabinoidi risultino modulare ed interagire in molti dei percorsi collegati all’emicrania, i meccanismi di azione del triptano e le vie degli oppiodi. Questo può indicare potenziali benefici sinergici.

Però questo non è nuovo [2]. E’ risaputo che la cannabis è stata utilizzata in diversi modi nel corso degli anni nel trattamento sintomatico e profilattico dell’emicrania e altri tipi di dolori alla testa. Infatti, i medici più illustri nell’epoca compresa tra il 1842 e il 1942 preferivano la cannabis ad altre preparazioni per trattare tali dolori; per questo tale pianta fu inclusa nelle farmacie occidentali dell’epoca.

Come si può osservare, l’uso della cannabis terapeutica per trattare i mal di testa è in aumento. Fino ad oggi, gli studi [3] hanno evidenziato che i recettori cannabinoidi sono localizzati lungo le terminazioni nervose periferiche, centri spinali e sovraspinali. Per questo motivo, i cannabinoidi possono essere efficaci producendo un effetto inibitorio sui recettori di serotonina di tipo 3 (5-HT3) o effetti antinocicettivi nella sostanza grigia centrale presente nel cervello. In questo modo, oltre al loro potenziale nel diminuire la frequenza e l’intensità della cefalea, i cannabinoidi migliorano la qualità di vita del paziente.

Bibliografia sui cannabinoidi e cefalea

[1] Baron, E. P. (2015). Comprehensive review of medicinal marijuana, cannabinoids, and therapeutic implications in medicine and headache: What a long strange trip it’s been…. Headache: The Journal of Head and Face Pain, 55(6), 885-916.

[2] Russo, E. (2001). Hemp for headache: An in-depth historical and scientific review of cannabis in migraine treatment. Journal of Cannabis Therapeutics, 1(2), 21-92.

[3] Sun‐Edelstein, C., & Mauskop, A. (2011). Alternative headache treatments: nutraceuticals, behavioral and physical treatments. Headache: The Journal of Head and Face Pain, 51(3), 469-483.

PER SAPERE COME ASSUMERE CANNABINOIDI PER ALLEVIARE IL MAL DI TESTA, CONTATTACI

CONTATTACI
No votes yet.
Please wait...